Caratteristiche generali della dodicesima casa

Caratteriche generali della XII casa

XII casa

 

LA 12a CASA – Casa dell’inconscio

Nella 12a Casa, i processi della dissoluzione dell’ego individuale e della fusione con qualcosa di più grande del sé sono sentiti e sperimentati, non attraverso la mente o l’intelletto come nell’11a, ma con il nostro cuore e la nostra anima.

Al suo livello più sottostante, la 12a Casa, naturalmente associata ai Pesci acquosi e al pianeta Nettuno, rappresenta l’impulso alla dissoluzione che esiste in ciascuno dei noi e il desiderio di ritornare alle acque indifferenziate del grembo materno.

Questo doppio legame esistenziale, desiderare l’integrità e tuttavia temerla e resistergli, è la grave situazione della 12a Casa. Comunque ci si avvicini, la 12a Casa “destruttura”, fagocita, assorbe o gonfia l’identità individuale.  

Alcune persone possono anche riuscire ad acquisire o realizzare i loro sogni e desideri in 11a Casa solo per scoprire nella 12a che si sentono ancora defraudati di una felicità più completa.

Quello che pensavano avrebbe dato loro la massima soddisfazione semplicemente non era abbastanza, o non si è rivelato essere tutto.

Tradizionalmente, la 12a Casa (insieme alle altre case d’acqua, la 4a e l’8a) rivela schemi, pulsioni e impulsi che operano da sotto il livello di consapevolezza cosciente e tuttavia influenzano in modo significativo le nostre scelte, atteggiamenti e direzioni nella vita.

Ma da quanto lontano derivano queste influenze passate?

In alcuni casi, i Pianeti e i Segni nella 12a possono riferirsi a ciò che gli psicologi chiamano “l’effetto ombelicale” e secondo questo concetto, l’embrione in via di sviluppo è ricettivo non solo alle sostanze fisiche che la madre ingerisce, ma è anche influenzato dal suo stato psicologico generale durante il periodo di gestazione.

I suoi atteggiamenti e le sue esperienze vengono trasmesse attraverso la connessione ombelicale al feto nel grembo materno. La natura di ciò che viene “trasmesso” al bambino in questo modo è mostrata dai posizionamenti nella 12a.

Se Plutone è lì, la madre potrebbe aver subito un periodo traumatico durante la gravidanza. Molti astrologi si riferiscono alla 12a come la “Casa del karma”, dove  l’intero Tema Natale rappresenta il nostro karma, sia ciò che è maturato come risultato delle azioni passate, sia ciò che dobbiamo risvegliare per procedere ulteriormente.

Più specificamente, la 12a Casa mostra ciò che stiamo “riportando” dal passato.

Posizionamenti difficili nella 12a possono indicare vecchi punti problematici ed energie che abbiamo usato in modo improprio nelle vite precedenti e che dobbiamo ancora imparare a gestire saggiamente in questa.

I posizionamenti positivi in ​​questa Casa suggeriscono qualità radicate che ci serviranno vantaggiosamente in questa vita come risultato del lavoro svolto su di loro in passato.

D’altra parte, un Marte in 12a Casa suggerisce che le qualità positive di Marte, come il coraggio, la forza e la schiettezza, sono già state apprese e sosterranno il nativo nei momenti difficili, venendo alla ribalta proprio quando sono più necessarie.

Oltre al residuo del passato, l’inconscio collettivo è anche il deposito di potenziali talenti in attesa di essere sfruttati.  

Alcune persone con posizionamenti in 12a Casa fungono da mediatori e trasmettitori di immagini universali, mitiche e archetipiche che turbinano a livello dell’inconscio collettivo.

A vari livelli, alcuni artisti, scrittori, compositori, attori, leader religiosi, guaritori, mistici e profeti moderni attingono a questo regno e diventano i veicoli per ispirare gli altri con ciò in cui si sono “sintonizzati”.

Toccano l’accordo appropriato che poi risuona con qualcosa dentro di noi e siamo in grado di condividere la loro esperienza.

Numerosi esempi di grafici con collocazioni in 12a Casa illustrano questo fenomeno: il compositore Claude Debussy, con la sensuale Venere in Leone nella 12a; William Blake con la fantasiosa e sentimentale Luna in Cancro in questa Casa e il poeta Byron ebbe Giove in Gemelli nella 12a, sono solo alcuni esempi.

È come se le energie nella 12a Casa non fossero destinate ad essere utilizzate esclusivamente per fini personali.

Alcune persone, attraverso il collocamento in 12a Casa, conducono quelle che potrebbero essere chiamate “vite simboliche”. I loro problemi di vita individuali riflettono tendenze o dilemmi nell’atmosfera collettiva.

Ad esempio, Gandhi, con il Sole in Bilancia nella 12a, è diventato l’incarnazione vivente di un principio della Bilancia di coesistenza pacifica per milioni di persone.

Urano nella 12a Casa della carta di Hitler lo rese eccezionalmente aperto alle ideologie che potevano essere nell’aria in quel momento.

Bob Dylan ha il Sagittario nella cuspide della 12a Casa e il suo sovrano Giove nella 5a, l’area del Tema Natale relativa all’espressione creativa.

La 12a Casa è stata anche chiamata la Casa dei “nemici segreti” e “attività dietro le quinte”.

Questo potrebbe essere preso alla lettera per indicare le persone che complottano o cospirano contro di noi. Tuttavia, è più probabile che riguardi debolezze o forze nascoste in noi stessi che minano la realizzazione dei nostri obiettivi consapevoli e coscienti.

Il collegamento della 12a Casa con le istituzioni ha senso alla luce delle varie connotazioni di questa Casa discusse finora, mostrando ciò che è nascosto o sullo sfondo, proprio come gli ospedali e le carceri sono luoghi dove alcune persone vengono “trattenute” dalla società.

Quelli con posizionamenti difficili nella 12a possono cadere preda di potenti complessi inconsci che emergono in superficie, con conseguente necessità di essere accuditi e contenuti. Altri vengono messi da parte perché considerati pericolosi per il benessere della società.

In ognuno di questi casi, viene loro imposta la volontà di un’autorità superiore, congruente con il principio della 12a Casa dell’individuo che si sottomette a qualcosa di più grande del sé. Attraverso la 12a compaiono anche esperienze in orfanotrofi, ospizi e case per disabili.

Non è raro trovare persone che lavorano all’interno di tali istituzioni. Servire gli altri meno fortunati del sé è l’espressione pratica di compassione ed empatia che la 12a Casa conferisce.

La Chiesa, i vari enti caritativi o la vita monastica saranno altri ambiti che assorbono la persona che sente la sua vocazione a sacrificare o dedicare la vita a Dio o al bene degli altri. I reincarnazionisti credono che il cattivo karma passato possa essere cancellato attraverso la buona volontà e servizi di questo tipo.

Come già accennato, la 12a Casa dà accesso all’archivio collettivo di esperienze tramandate di generazione in generazione. Pertanto, non sorprende che i custodi di questo magazzino, coloro che lavorano per musei e biblioteche, abbiano spesso collocamenti in questa Casa.

Dal momento che il 12 si riferisce alla riconnessione con qualcosa di numinoso e divino, un individuo può sperimentare un Pianeta lì come la chiave o il percorso verso la grandezza e l’auto-trascendenza. Il profondo desiderio di completezza e immortalità che esiste in tutti noi è l’attrattiva che motiva la realizzazione attraverso i Pianeti della 12a Casa.

Per alcune persone, un’enfasi qui contribuisce alla mancanza di una chiara identità, nebulosità, vite senza direzione, vittimizzazione, esperienza di essere sopraffatti da pulsioni inconsce o correnti sotterranee, libere nell’atmosfera e un senso distorto del valore della sofferenza e sacrificio di sé.

D’altra parte, il concetto di 12a Casa di rinunciare al senso di essere un sé separato dà origine a vera empatia e compassione, servizio disinteressato, ispirazione artistica e, in definitiva, la capacità di fondersi con il tutto più grande.

Pur non perdendo completamente la nostra identità personale o il senso della nostra individualità unica, abbiamo bisogno di sperimentare, riconoscere, onorare e connetterci a quella parte di noi che è universale e illimitata. In definitiva, il trucco è nuotare nelle acque della 12a Casa senza annegarci.

Quello che c’era all’inizio è lì alla fine. Torniamo all’Ascendente per ricominciare su un nuovo livello della spirale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Carta Natale di un VIP: Vladimir Putin

Ci sono tre ingredienti di base che si combinano per formare una Carta Natale astrologica:…

La bella Sabrina Salerno ha un debole per la cartomanzia!

La bellissima Sabrina Salerno non ha avuto una vita facile come molti potrebbero pensare. Qualche…

Nancy Brilli si fa leggere i tarocchi a Piazza Vittorio

Andiamo con ordine. Nancy Brilli si è recata a Piazza Vittorio e, notando che la cartomante…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *